prestitiofferte.com - Cerca le migliori Offerte di Prestiti e Finanziamenti

in News

Secondo le ultime novità che arrivano dal mercato italiano dei prestiti e dei finanziamenti, il numero delle richieste è in salita sia per i prestiti finalizzati che per i prestiti personali (non finalizzati). Rispettivamente parliamo di percentuali di crescita del 13,4% e del 1,2%, con una media finale del 7,6%.

Sono numeri importanti, che indicano come l’italiano medio sia nuovamente propenso a chiedere denaro in credito, anche in virtù di una previsione economica più rosea (solitamente, se si ha paura di perdere il lavoro, si chiedono meno finanziamenti per il timore di non riuscire a ripagarli).

 

Tra i prestiti finalizzati, le maggiori richieste si sono avute per acquistare delle auto, delle moto e degli elettrodomestici, tutti importi solitamente inferiori a 10.000 euro.

 

Se, infatti, andiamo a guardare all’ammontare medio delle richieste ricevute fino ad ora, vediamo una cifra di 7.699 euro a settembre, contro una media di 7.853 nei primi nove mesi dell’anno.

 

Proprio settembre, infatti, è stato un mese un po’ di calo, -5,3% che ha tolto un po’ di potere alla crescita e che non fa ben sperare per il quarto trimestre dell’anno (quello che va da ottobre a dicembre).

 

Entrando ancora un po’ di più nel dettaglio delle richieste effettuate dagli italiani, nei primi nove mesi dell’anno abbiamo visto una richiesta media di prestiti finalizzati per 5.006 euro (salita del 4,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno), mentre la somma media dei prestiti personali è stata pari a 11.421 euro (salita del 4,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno).

 

Analizzando infine le durate di rimborso, vediamo che le richieste più ambite sono state quelle dei finanziamenti inferiori a 12 mesi e superiori a 5 anni, rispettivamente sono state il 21,9% e il 20,9% del totale.

 

Ci auguriamo adesso che anche il quarto trimestre possa essere positivo, in maniera da concludere un anno che ha messo in evidenza una buona ripresa.

publisher
back to top