Cerca Prestiti

Baceno, 56, Via Roma, 28861 Tel: 032462047
Pomezia, Via Roma, 179, 00040 Tel: 068553144

Prestiti Notizie

Nessun content

Alunni stranieri in aumento: al primo posto i rumeni

È stato registrato un forte aumento di alunni stranieri che frequentano le scuole italiane, con 814.187 nell’anno scolastico 2014-2015, rispetto a più di dieci anni prima, in quello tra il 2001 e il 2002 in cui gli iscritti di origine straniera erano stati 196.414.

I rumeni rimangono al primo posto in tutti i gradi scolastici, mentre la regione che si attesta come quella in cui sono maggiormente presenti alunni provenienti da altre parti del mondo è la Lombardia.

 

Gli alunni stranieri sono aumentati del 20% nello scorso anno scolastico, rispetto a quello risalente a cinque anni fa. Una percentuale importante che vede, invece, la diminuzione del 2,7% di italiani. Insomma, è l’ennesima conferma che il nostro Paese sta diventando sempre più multietnico, perché gli immigrati non si concentrano in un solo stato, ma provengono da tutti i Paesi del mondo, ad eccezione del continente dell’Oceania.

 

La maggioranza degli studenti non possiede la cittadinanza italiana e, da quanto è stato registrato, i rumeni sarebbero i più presenti in tutti i tipi di gradi. Al secondo posto ci sono, invece, gli albanesi, seguiti da marocchini, cinesi e filippini.

 

Ma, mettendo a confronto le scuole d’infanzia con quelle primarie e secondarie, è possibile trovare una varietà di nazioni ancora più ampia, con alunni provenienti dall’Est Europa, dall’Asia, dall’Africa e dall’America Latina: dal Bangladesh all’Egitto, dal Pakistan all’India, senza dimenticare anche ucraini, moldavi, peruviani ed ecuadoriani, il nostro paese sta diventando veramente multietnico.

 

Questa differenza culturale mette a dura prova le scuole, che devono cercare di far integrare gli alunni stranieri nel resto della classe. A doversi occupare di questa impresa sono soprattutto Lombardia, Lazio e Piemonte, che si guadagnano, rispettivamente, i primi tre posti come regioni italiane con più studenti stranieri.

 

Il segreto per riuscire in questa convivenza è cercare di aprirsi agli altri e alle altre culture, senza però mai dimenticare chi siamo e quali sono le nostre radici.

Altre Notizie Correlate

Interessi in rialzo al 25%: sempre meno richieste

I prestiti offerti dalle banche arrivano a sfiorare un tasso ...

Brexit: Johnson a sostegno dell’uscita dall’Unione Europea, Cameron si oppone

Da poco è stata annunciata la possibile uscita della Gran ...

Auto blu: passa al Senato la legge sul divieto per usi personali

Finalmente, potremo dire addio, almeno in parte, alle famose auto ...

Barriera del Brennero “violazione alle regole UE”, ma come sarà?

Viene diffuso il progetto definitivo della barriera che verrà costruita ...

Aumento richieste prestiti: economia in crescita

Nel mese di febbraio, secondo i dati CRIF, sembrerebbe che ...

La fine dei 500 euro? Lo decide il 4 maggio la BCE

La banconota da 500 euro è ufficialmente destinata all’estinzione e ...

Cerca Finanziarie

Cossano Canavese, 2, Via Torino, 10010 Tel: 0125779874
Giuliano Teatino, Via Madonna Del Carmine, 49, 66010 Tel: 087171660
Terenzo, C. Matteotti, 24, 43040 Tel: 0187971001
Piedimonte Matese, Via Sannitica Pal. Ottaviani, 2, 81016 Tel: 0823543245