Cerca Prestiti

Airola, Via S. Caterina, 1, 82011 Tel: 0823711159
Scerni, Snc, Via Quattro Novembre, 66020 Tel: 0873919134

Prestiti Notizie

Nessun content

Alunni stranieri in aumento: al primo posto i rumeni

È stato registrato un forte aumento di alunni stranieri che frequentano le scuole italiane, con 814.187 nell’anno scolastico 2014-2015, rispetto a più di dieci anni prima, in quello tra il 2001 e il 2002 in cui gli iscritti di origine straniera erano stati 196.414.

I rumeni rimangono al primo posto in tutti i gradi scolastici, mentre la regione che si attesta come quella in cui sono maggiormente presenti alunni provenienti da altre parti del mondo è la Lombardia.

 

Gli alunni stranieri sono aumentati del 20% nello scorso anno scolastico, rispetto a quello risalente a cinque anni fa. Una percentuale importante che vede, invece, la diminuzione del 2,7% di italiani. Insomma, è l’ennesima conferma che il nostro Paese sta diventando sempre più multietnico, perché gli immigrati non si concentrano in un solo stato, ma provengono da tutti i Paesi del mondo, ad eccezione del continente dell’Oceania.

 

La maggioranza degli studenti non possiede la cittadinanza italiana e, da quanto è stato registrato, i rumeni sarebbero i più presenti in tutti i tipi di gradi. Al secondo posto ci sono, invece, gli albanesi, seguiti da marocchini, cinesi e filippini.

 

Ma, mettendo a confronto le scuole d’infanzia con quelle primarie e secondarie, è possibile trovare una varietà di nazioni ancora più ampia, con alunni provenienti dall’Est Europa, dall’Asia, dall’Africa e dall’America Latina: dal Bangladesh all’Egitto, dal Pakistan all’India, senza dimenticare anche ucraini, moldavi, peruviani ed ecuadoriani, il nostro paese sta diventando veramente multietnico.

 

Questa differenza culturale mette a dura prova le scuole, che devono cercare di far integrare gli alunni stranieri nel resto della classe. A doversi occupare di questa impresa sono soprattutto Lombardia, Lazio e Piemonte, che si guadagnano, rispettivamente, i primi tre posti come regioni italiane con più studenti stranieri.

 

Il segreto per riuscire in questa convivenza è cercare di aprirsi agli altri e alle altre culture, senza però mai dimenticare chi siamo e quali sono le nostre radici.

Altre Notizie Correlate

La fine dei 500 euro? Lo decide il 4 maggio la BCE

La banconota da 500 euro è ufficialmente destinata all’estinzione e ...

Nichi Vendola annuncia la sua nuova paternità ed è subito polemica

Il politico Nichi Vendola ha annunciato di essere diventato padre, ...

Prestiti, le richieste in aumento nei primi nove mesi dell’anno

Secondo le ultime novità che arrivano dal mercato italiano dei ...

Crescono i mutui, ma anche le sofferenze bancarie

L’ABI, Associazione Bancari Italiana, ha fatto sapere che i privati ...

Aumento richieste prestiti: economia in crescita

Nel mese di febbraio, secondo i dati CRIF, sembrerebbe che ...

Finanziamenti 2015 a fondo perduto per imprese femminili

I finanziamenti a fondo perduto possono essere finanziamenti comunitari, statali ...

Cerca Finanziarie

Gessopalena, Snc, Via Gennaro Finamore, 66010 Tel: 0872988128
Villanovafranca, 12, Via Regina Elena, 09020 Tel: 0709367275
Meta, C. Italia, 66, 80062 Tel: 0815342072