prestitiofferte.com - Cerca le migliori Offerte di Prestiti e Finanziamenti

in News

Secondo quanto rilevato dai dati Istat, non ci sarebbero state grosse differenze, a livello economico, rispetto allo scorso anno e, di certo non in positivo. Analizzando il gennaio 2016, vediamo, infatti, dei dati economici che non soddisfano il popolo: le vendite al dettaglio hanno mantenuto la stessa percentuale dell’anno scorso, registrando, però, un caldo dello 0,8% su base annuale. Insomma, si parla tanto di soluzioni contro la crisi, ma quand’è che queste verranno messe veramente in pratica? Vediamo cosa riportano i dati.

Chi sembra essere stato coinvolto maggiormente, e in negativo, in questa persistente crisi economica sono le piccole imprese (come già successo in passato, d’altronde), le quali hanno subìto – sempre nel mese di gennaio – un importante calo del 2%, in contrasto con lo 0,6% in più registrato dalle grandi società. I settori maggiormente agevolati sono stati quelli legati all’abbigliamento e alla vendita di mobili, con quasi il +4%.

 

Anche i discount hanno visto un aumento con lo 0,8% in più rispetto al gennaio 2015, a discapito dei supermercati, dove i clienti preferiscono sempre di più acquistare prodotti di una sottomarca, magari rinunciando anche alla qualità pur di risparmiare qualche euro. Si tratta di un trend preoccupante, che al momento non si riesce ad arginare.

 

Sembra che nemmeno i classici saldi di fine stagione siano serviti a riattivare l’economia, dove gli italiani hanno preferito essere più cauti negli acquisti rispetto a quelli estivi del 2015. Questo è stato confermato anche dal presidente di Federdistribuzione, Giovanni Cobolli Gigli, il quale si è soffermato sulla scarsa ripresa di questo inizio anno, che, invece di dare speranza al Paese, ha riscontrato un peggioramento nell’economia.

 

Sembra, quindi, che non sia stato il perfetto inizio d’anno che ci aspettavamo, contando, però, che siamo solo al principio e, forse, è un po’ presto per trarre delle conclusioni.

publisher
back to top