prestitiofferte.com - Cerca le migliori Offerte di Prestiti e Finanziamenti

in News

Il leader di Forza Italia ha deciso di lasciare il posto a Alfio Marchini per la carica a sindaco di Roma. E così, dopo settimane passate a elogiare Guido Bertolaso, Silvio Berlusconi fa un passo indietro, rendendosi conto che l’altro sarebbe stata una scelta migliore.

L’annuncio arriva il 28 aprile e sembra che sia stato proprio l’ex candidato a cedere il passo a Marchini e, come potevamo aspettarci, immediata è stata la reazione da parte delle opposizioni, che ne hanno approfittato per criticare la scelta.

 

È stato un annuncio inaspettato quello di Silvio Berlusconi, soprattutto dopo tutta la pubblicità che ha fatto a Bertolaso. Ma sembra che questo abbia scelto di ritirarsi per incoraggiare l’ascesa dei Moderati, con a capo Alfio Marchini, che ora si scopre essere stata la prima scelta del leader FI. Infatti, il nuovo candidato si sarebbe offerto per concorrere alle Primarie già all’inizio, ma Guido Bertolaso avrebbe insistito per essere lui il candidato a sindaco di Roma.

 

La giustificazione di Berlusconi è stata che Marchini si rivelerebbe più adatto al ruolo, ma, intanto, gli altri partiti hanno subito colto l’occasione al volo per rinfacciargli l’accaduto. Matteo Salvini e Giorgia Meloni l’hanno accusato di fare dei favoreggiamenti nei confronti del PD, mentre Virginia Raggi e Roberto Giachetti, rispettivamente candidati M5S e PD, hanno polemizzato sullo slogan di Marchini “Liberi dai partiti”, poco adatto alla situazione. Si spera che questa sia l’ultima scelta del Cavaliere e che, fra una settimana, non abbia cambiato di nuovo idea.

 

Ma come ha preso Bertolaso la rinuncia alla candidatura? Dalle sue parole in maniera tranquila, dicendo che ha preferito sedersi in panchina per permettere a chi si riconosce nei princìpi di cattolicesimo e liberalismo di potersi unire per cercare di vincere le elezioni, non solo di testimoniare.

publisher
back to top